Nuovi inizi


Ci sono stati tempi nei quali Settembre era un mese difficile e faticoso per me. Perché rappresentava, prima di tutto, la fine delle vacanze ed iniziava di nuovo la solita vita con i soliti ritmi. E Settembre portava con sé tutta una serie di domande che pian piano iniziavano ad ingombrare la mia testa: sarò ancora capace di giocare con i bambini? Ce la farò? Risucirò a gestire i nuovi gruppi? E se dovesse succedere qualcosa sarò all’altezza? Come racconterò ai genitori il mio lavoro? E così via, con altre mille domande…

Da un bel po’ di tempo, invece, Settembre è il mese dei nuovi inizi! Ha lo stesso sapore dei primi giorni di scuola di quando ero piccolo ed ancora poco spaventato dalla vita come lo sono stato in altri periodi. Ricordo le sensazioni che accompagnavano quegli inizi: erano giorni elettrizzanti, nei quali quando troppo era nuovo, mi aggrappavo con forza alle sicurezze e alle cose conosciute e mi lasciavo prendere piano piano dalle novità.

Ora che sono adulto le cose sono cambiate ma c’è sempre quel pizzico di ansia, quel filo di preoccupazione, quel piccolo pensiero che ogni tanto si insinua tra le pieghe delle certezze e degli strumenti che ho costruito negli anni di scuola, formazione e pratica. Grazie al mio percorso personale di terapia con una psicoterapeuta ed al lavoro su di me che continuo a fare, ho imparato a conoscermi e a prendere consapevolezza del significato di quell’ansia. Ho imparato che è il mio modo di affrontare le novità, i nuovi inizi, ed è un modo del tutto personale per mettermi in “allerta”, in uno stato di elettrico eccitamento che mi permette di non dare nulla per scontato e di attivarmi con tutti i sensi, pronto a ripartire.

Ognuno di noi ha costruito, a partire dalla sua infanzia, segnali come questi che, se ascoltati, significati e compresi possono essere fonte di grandissime risorse. È anche a questo che serve, soprattutto per chi è impegnato in un lavoro di cura con i bambini, un percorso personale di psicoterapia e di formazione continua: imparare a conoscersi, riconoscersi e accettarsi per poter trasformare le ansie in strumenti di crescita e apertura verso tutti i nuovi inizi che incontreremo.

Fabio Porporato

Contattaci: formazione@picomotricita.it | Fabio Porporato tel. +39 347 8962726 - P.IVA 10811970010 | Margherita Bauducco tel. +39 340 6510761 - P.IVA 10806720016

Privacy Policy |

Cookie Policy |

Termini e condizioni